Tower 57 – Recensione
Voto 76

Tower 57 è un Twin Stick Shooter in Pixel art sviluppato da Pixwerk nel quale affrontiamo la scalata di una torre in compagnia di bizzarri protagonisti. Disponibile per PC, Mac, Amiga

Summary   Voto: 76.0% 76 good
Voto 0
Summary rating from user's marks. You can set own marks for this article - just click on stars above and press "Accept".
Accept
Summary   Voto: 0.0% 0.0 bad

Tower 57 – Recensione

Tower 57 verso la vetta

In Tower 57 scegliamo tre protagonisti da un roster di personaggi “originali” come il mendicante o il diplomatico sosia di Lincoln. Ognuno di loro è caratterizzato da armi dedicate e gadget che è possibile migliorare durante la storia, possiamo anche potenziare il nostro personaggio con gambe e braccia bioniche, o più semplicemente con abiti speciali.

Dopo aver scelto il terzetto da utilizzare, inizia la scalata alla Tower 57 partendo dai sotterranei fino alla cima, affrontando tipi di avversari diversi per tipologia e sempre ben numerosi, oltre ai classici boss.

Tower 57

Pixel tirati a lucido

Come si può intuire dal titolo stesso, in Tower 57 gran parte dell’ambientazione è incentrata all’interno della torre che grazie all’ottimo uso della pixel art, rende le ambientazioni Dieselpunk ricche di dettagli quasi alla Gatsby. I piani della torre si svelano scenario di esperimenti di vario genere, fino ad incontrare persino dei dinosauri: insomma c’è ne per tutti i gusti. Una menzione la meritano anche le aree di esplorazione che ospitano i cittadini intenti alla loro vita di tutti i giorni. Inoltre troveremo oggetti con cui interagire che con una nota di umorismo ci aiuteranno a capire meglio il mondo in cui ci troviamo.

Tower 57

Gli eroi sotto il nostro controllo fanno parte di un gruppo di spie inviato per investigare sulle attività della torre che si sono misteriosamente interrotte. All’interno della torre sono in corso esperimenti segreti, ognuno dei quali caratterizza in modo particolare l’ambientazione del livello. Sia i personaggi sia le aree di gioco vi strapperanno più di una risata, vista la loro realizzazione volutamente esagerata.

Tower 57 è un gioco dalle meccaniche semplici che spesso ci fa perdere le staffe. Ogni personaggio corrisponde ad una classica “vita” e alla morte del nostro terzetto, dobbiamo ricominciare da capo. Il sistema di checkpoint lascia ampi margini tra un punto e il successivo, rendendo necessario ripetere più volte lo stesso percorso e diventando veramente ostico e irritante nei livelli più avanzati. Spesso ci troviamo costretti a rigiocare un intero livello dopo essere stati uccisi poco prima di un boss da un incessante e onnipresente fuoco nemico.

There is no school like the old school

Questo titolo è lo slogan che accompagna il gioco, quindi aspettatevi una vera esperienza “vecchia scuola”: sparare ad ogni cosa che si muove, poche vite a disposizione e come detto sopra checkpoint sporadici. Inoltre la torre è piena zeppa di aree segrete e bonus da trovare. Se è la sfida in stile retro gaming che cercate, Tower 57 vi soddisferà. Tower 57 ci permette di giocare anche in compagnia, sia in modalità cooperativa locale che online. Vista la difficoltà del gioco nei punti più frenetici, questa è sicuramente una bella feature. Sono state anche introdotte armi dedicate alla co-op che ci fanno capire come gli sviluppatori di Pixwer non hanno puntato solo alla campagna single player.

Tower 57

Tower 57 è disponibile in DRM free per PC, Mac e Linux. Inoltre per gli amanti del retrogaming è presente una versione per Amiga. Tramite Kickstarter il team ha in progetto versioni per console PlayStation 4 e Xbox One. Era stata ipotizzata anche una versione Wii U ma probabilmente lo vedremo su Nintendo Switch visto che la compagnia nipponica sta puntando molto sui titoli indie come potete leggere nel nostro editoriale sui Nindies. Non risulta meno interessante la volontà del team di ampliare l’offerta con l’aggiunta della possibilità di creare mod, sempre tramite campagna Kickstarter. Consigliamo caldamente di giocare Tower 57 con mouse e tastiera. Infatti con il joypad risulta impossibile muoversi in una direzione e sparare in un’altra, aumentando notevolmente la difficoltà e rendendo impossibile utilizzare alcune armi, come ad esempio il mortaio per via della ridotta escursione del mirino.

Tower 57

Pixwerk, con il loro primo titolo Tower 57 edito da 11 bit studios, ci proietta in un’avventura in stile Dieselpunk con ambientazioni che ricordano Judge Dreed. Durante il gioco possiamo ammirare scenografie realizzate in Pixel art sfruttata con maestria. Il level design di Tower 57 ci riporta indietro ai vecchi Twin Stick Shooter e, seppur con qualche difficoltà per via dei checkpoint a volte molto difficili da raggiungere, risulta godibile a tutti. Consigliamo di provarlo e non abbandonarlo alle prime difficoltà.

Tower 57 – Recensione ultima modifica: 2017-11-20T08:00:59+00:00 da Dario Morizzi

Post Correlati

Hello Neighbor – Recensione

Hello Neighbor - Recensione

  Voto: 68.0%

Hello Neighbor è un titolo survival horror nel quale dovremo intrufolarci nella casa del nostro vicino per portare a galla i suoi (e nostri) più oscuri segreti. Disponibile per PC, Mac e Xbox One.

Seven: The Days Long Gone – Recensione

Seven: The Days Long Gone - Recensione

  Voto: 89.0%

Seven: The Days Long Gone è un RPG isometrico 3D che fonde insieme meccaniche stealth, combattimento ed evoluzione del personaggio. Ambientato in un mondo post apocalittico costruito sulle rovine dell'antico splendore tecnologico umano. Disponibile per PC.

This War of Mine: Stories – Father’s Promise – Recensione

This War of Mine: Stories - Father's Promise - Recensione

  Voto: 79.0%

This War of Mine: Stories - Father's Promise è il primo di una serie di racconti ambientati all'interno di This War of Mine. In questo episodio vivremo la toccante storia di Adam, padre di Amelia, nel suo disperato tentativo di salvarle la vita. Disponibile per PC.

Lascia un commento