The friends of Ringo Ishikawa – Recensione
Voto 75

The friends of Ringo Ishikawa è un picchiaduro a scorrimento laterale con elementi open world. Il titolo è disponibile su PC

  Voto 75 good

The friends of Ringo Ishikawa – Recensione

Ringo e la sua gang

Dicono che puoi capire molto di un individuo semplicemente osservando le persone di cui esso si circonda: una massima che si rivela piuttosto accurata in relazione alla compagnia di Ringo Ishikawa. In The friends of Ringo Ishikawa (titolo sviluppato da Yeo e pubblicato da Circle Entertainment) i giocatori assumono il ruolo di un teppista liceale che punta a diplomarsi per poi entrare nelle schiere della Yakuza. Ringo e i suoi amici avranno il costante desiderio di mettersi alla prova in svariate risse, mentre si occuperanno dei loro problemi di crescita e maturazione. Ciò che ne viene fuori è senza dubbio un’esperienza piacevole che, nonostante i suoi difetti, riesce a trasmettere ottime sensazioni.

The friends of Ringo Ishikawa 001

Sotto a chi tocca…

Come detto nell’incipit, nel gioco andremo a vestire i panni di Ringo nei suoi ultimi anni di scuola superiore. Per diventare un membro Yakuza di alto rango, il giovane vuole dimostrare che la sua banda è la migliore in circolazione. Da questo punto di vista, i giocatori devono gestire il loro tempo parlando con gli amici, studiando, livellando le statistiche e, naturalmente, sconfiggendo le altre gang.

Il gioco presenta un ambiente open world nel quale svolgere svariate attività. I membri di altre bande possono apparire in qualsiasi area e noi possiamo scegliere di ingaggiare un combattimento per impadronirci dei soldi altrui oppure evitare il conflitto correndo lontano dai guai. Il titolo combina classici combattimenti a scorrimento laterale con piccoli elementi gestionali. Il tempo che verrà impiegato per lo studio, i combattimenti e l’esplorazione dipende dal tuo stile di gioco.

Le capacità di Ringo sono influenzate da diversi fattori uno dei i quali è la fame che ovviamente può essere appagata solo comprando del cibo. Tuttavia, per ottenere del cibo hai bisogno di sconfiggere i tuoi nemici oppure di conseguire dei buoni voti a scuola. Un equilibrio difficile da conquistare, specie considerando tutti gli svaghi che la città ci offre. All’inizio, faremo un po’ di fatica a comprendere il da farsi, poiché la mancanza di spiegazioni rende il tutto leggermente vago e confusionario. Dopo una mezz’ora di ambientamento però, il mondo che si dipana dinnanzi a noi risulta essere decisamente più chiaro.

The friends of Ringo Ishikawa 002

Una lotta senza esclusione di colpi

Nel complesso il combat system è soddisfacente, anche se in alcuni frangenti può risultare ridondante e impegnativo. Il nostro alter ego digitale può avvalersi di calci e pugni abbastanza standard, con un blocco che spesso fa i capricci. A seconda della forza dei nemici e del loro numero, la situazione potrebbe rivelarsi insostenibile e portare dunque alla disfatta. Le statistiche di Ringo sono influenzate dall’allenamento: quest’ultimo può essere svolto sia in palestra (dove acquisiamo nuove tecniche) sia nel parco della città (che ci permette di aumentare i punti vita attraverso l’utilizzo di attrezzi per esercizi a corpo libero).

Come detto, grazie ai progressi ottenuti negli allenamenti, possiamo acquistare dal nostro istruttore un buon numero di abilità che ci aiutano a diversificare lo stile di combattimento. Oltre a ciò, è molto importante saper scegliere le risse da affrontare e soprattutto chi avere al nostro fianco scegliendo con cura tra i membri della gang. Spesso e volentieri una ritirata appare pressoché inevitabile ed è un’opzione da non disdegnare. Il consiglio è quindi di non buttarsi a capofitto nella mischia, ma di valutare con attenzione le forze nemiche.

The friends of Ringo Ishikawa 003

Relazioni, caratterizzazione e atmosfera

Gran parte della storia è incentrata su Ringo e sulle sue relazioni con i compagni di classe: la narrazione e i personaggi trattati sono incredibilmente sinceri e ben caratterizzati. All’interno del gioco è presente una buona dose di dialoghi che consente di approfondire il rapporto con gli NPC, rendendo il contesto ancor più coinvolgente. Molti membri della banda di Ringo, ad esempio, hanno profonde questioni personali che vengono portate alla luce in varie fasi del gioco.

Un altro punto interessante è il rapporto che Ringo intrattiene con i suoi insegnanti. È considerato uno degli studenti più brillanti della scuola, ma il suo modus operandi sembra indirizzarlo verso sentieri poco raccomandabili. Osservare come tutto ciò si dipana sotto i nostri occhi è senza alcun dubbio molto accattivante. Il desiderio da parte del protagonista di raggiungere la grandezza è uno dei tempi principali del gioco, che si riflette alla perfezione nella suggestiva atmosfera cittadina.

A prima vista The friends of Ringo Ishikawa presenta uno stile in pixel art abbastanza generico, ma una volta che si esplora la città in maniera approfondita ci sono molti dettagli interessanti che arricchiscono il mondo di gioco. Piccole cose come il verde degli alberi, i graffiti sulle pareti e cosi via, rendono l’ambientazione più realistica e tangibile. Con il passare del tempo inizi a identificare le aree dove devi recarti e a etichettarle nella tua testa, così come faresti nella vita di tutti i giorni. Un cenno particolare lo merita la colonna sonora: una musica lo-fi molto semplice mantiene il gioco su binari distesi e tranquilli, aiutandoci ad immedesimarci nell’atmosfera.

Non molti giochi possono vantare il carattere di The friends of Ringo Ishikawa. Un titolo capace di creare un’esperienza unica e divertente grazie ad un sistema di gioco ben elaborato, un design affascinante e una storia accorata. Nonostante alcune problematiche, questo prodotto è un piccolo gioiello che mi sento vivamente di consigliare.

The friends of Ringo Ishikawa – Recensione ultima modifica: 2019-02-11T09:00:04+02:00 da Lorenzo Spaziani

Post Correlati

Robothorium: Sci-fi Dungeon Crawler – Recensione

Robothorium: Sci-fi Dungeon Crawler - Recensione

Robothorium: Sci-fi Dungeon Crawler è appunto un dungeon crawler fantascientifico che ci mette alla guida di una squadra di robot in rivolta contro l'umanità. Disponibile per PC e Nintendo Switch.

RIOT: Civil Unrest – Recensione

RIOT: Civil Unrest - Recensione

RIOT: Civil Unrest è uno strategico in tempo reale incentrato sulle guerriglie urbane tra forze di polizia e manifestanti. Disponibile per PC, PlayStation 4, Xbox One e Nintendo Switch.

Arcade Spirits – Recensione

Arcade Spirits - Recensione

Arcade Spirits è una visual novel di genere sentimentale/slice of life dove, vestendo i panni di un giovane disoccupato, dovremo costruirci una vita solida e priva di rimpianti. Il gioco è disponibile su Steam.

Lascia un commento