Party Hard 2 – Recensione
Voto 72

Party Hard 2 è un titolo di strategia, sviluppato da Pinokl Games e prodotto da Tiny Build. Disponibile per PC tramite la piattaforma Steam

  Voto 72 good
Voto 0
Summary rating from user's marks. You can set own marks for this article - just click on stars above and press "Accept".
Accept
  Voto 0.0 bad

Party Hard 2 – Recensione

Party Hard 2: nessuna festa è più sicura

Dopo un primo ritardo, Tiny Build ha finalmente lanciato sul mercato Party Hard 2: sviluppato Pinokl Games, il titolo indie è il sequel di un primo capitolo che ha avuto discreta fortuna. Ci siamo quindi fiondati a rovinare, ancora una volta, i party organizzati in città, colorandoli di rosso sangue ma avendo cura di farlo con una certa strategia, pilastro principale del titolo.

Senza applicare un minimo di testa, in una serie di omicidi, come si finirebbe altrimenti per farla franca?

Danza macabra

La trama del gioco ha un incipit abbastanza semplice: il nostro futuro serial killer vive dei ritmi che definire ripetitivi è un eufemismo e infatti saranno anche questi la causa del suo malessere. Proprio la perdita del lavoro, la fine di quella routine e di uscita dalla sua confort zone, accenderanno lo “switch” mentale che darà il la alla scia di morte che il nostro killer festaiolo disseminerà per la città. Party Hard 2 ha uno stile grafico alquanto bizzarro, in cui tutti i personaggi sono rappresentati in pixel art 2D mentre tutte le location in cui dissemineremo morte a furia di coltellate e sabotaggi saranno rappresentate in 3D, per ottenere un effetto 2.5D di certo non male a vedersi.

Prima di iniziare il nostro viaggio nel sangue, fra le varie feste notturne, ci verrà richiesto di selezionare il nostro personaggio fra quattro disponibili, ognuno con le proprie peculiarità. Vi sarà il serial killer navigato, l’aspirante killer, l’assassino bizzarro (dentro un costume di un panda) e una sorta di mostro da laboratorio. Dopo l’ardua scelta verremo subito buttati nella mischia pronti a ballare (sì, potremo fare anche questo) e uccidere.

Party Hard 2

Un passo di danza e una vittima

Inizialmente saremo armati solo di un coltello, poca roba ma sufficiente per far fuori i malcapitati in modo rapido e silenzioso. Alcuni bersagli saranno appunto evidenziati da apposite frecce mentre altri resteranno nascosti: sarà compito nostro, tramite un’attenta osservazione, capire chi sarà la vittima prescelta. Per quanto riguarda l’equipaggiamento, questo andrà ad arricchirsi man mano che giocheremo anche se l’asso nella manica di Party Hard 2 consiste nell’interazione con l’ambiente. Ebbene sì, in questo titolo gran parte del divertimento consiste proprio nel trovare i modi più strambi e strani di sabotare qualsiasi cosa ci capiti a tiro per commettere i nostri più efferati crimini: far andare in cortocircuito dei jukebox, sfruttare dei barbecue difettosi, delle pozzanghere vicino a dei cavi scoperti e così via. Questi metodi rappresentano la via più divertente per arrivare al nostro obiettivo finale, oltre che a darci una via sicura per procedere all’interno degli stage. Ebbene sì, se uno dei cadaveri rimarrà in bella vista o verremo colti in flagrante anche da un solo testimone questo potrà lanciare l’allarme e decretare praticamente la nostra fine.

Party Hard 2

Dance or die

I testimoni infatti potranno far entrare la polizia all’interno del locale e, a meno di miracoli, questo decreterà il nostro game over: sotto questo punto di vista Party Hard 2 è un po’ limitato in quanto difendersi dai tutori dell’ordine è veramente molto, molto complicato. Quindi rimanere in incognito, facendo buon uso di abilità e interazione ambientale, sarà l’unica via che ci consentirà di passare agli stage successivi. Questo però verrà reso un tantino più complicato anche da una delle altre piccole mancanze del titolo: il campo visivo dei testimoni o dei bersagli. Questo infatti non è mai chiaro. Ci è capitato più volte di non essere visti quando tentavamo di sferrare coltellate a pochi passi dalla potenziale vittima mentre quando, per altre vie, tentavamo l’omicidio a distanza qualche testimone, inspiegabilmente, lanciava l’allarme. Non solo, a volte ci è capitato anche di non riuscire a sfuggire alla polizia perché è possibile incappare in determinati punti delle mappe in cui si resta praticamente “incastrati”. Tali pecche tuttavia non sono di certo insormontabili e, probabilmente, verranno anche corrette in qualche patch futura. Se si è disposti a sorvolare su tali intoppi, Party Hard 2 sa regalare ore di divertimento, distribuite su più di 10 stage, ognuno con bersagli differenti e più vie di “uscita” per riuscire a portare a termine il nostro efferato obiettivo.

Party Hard 2

La prevendita per entrare in lista alle feste di Party Hard 2 vale sicuramente il suo prezzo, specialmente se si è appassionati del genere. Anche se alcuni piccoli impicci ne complicano l’esperienza di gioco, il ritorno delle feste in salsa splatter non ne viene sicuramente danneggiato in modo vistoso: sarà sempre una bella sfida riuscire a trovare la strategia giusta che ci consentirà di portare a termine gli obiettivi prefissati, senza essere colti sul fatto. Se si è disposti a sorvolare su qualche pecca, come ricompensa otterrete indietro svariate ore a spremervi le meningi su come pianificare i vostri omicidi sfruttando le più bizzarre combinazioni di oggetti che vi si parano di fronte.

Party Hard 2 – Recensione ultima modifica: 2018-10-30T07:00:05+00:00 da Salvatore Cifalinò

Post Correlati

Pathfinder: Kingmaker – Recensione

Pathfinder: Kingmaker - Recensione

Pathfinder: Kingmaker è un gioco di ruolo che ci mette alla guida di un gruppo di avventurieri, alla conquista delle selvagge Stolen Lands. Disponibile per PC

Shift Quantum – Recensione

Shift Quantum - Recensione

Shift Quantum è un puzzle game in stile cyber-noir di Fishing Cactus, sequel del primo Shift uscito per browser circa 10 anni fa. Disponibile per PC, PlayStation 4, Xbox One e Nintendo Switch.

Black Bird – Recensione

Black Bird - Recensione

Black Bird è un breve bullet hell di ottima qualità, ottimo per avvicinarsi al genere e un must-buy per gli appassionati. Disponibile per PC, Nintendo Switch, Android e iOS.

Lascia un commento