Forgotton Anne – Recensione
Voto 95

Forgotton Anne è l’opera prima di ThroughLine Games, prodotta da Square Enix Collective. È un’avventura 2D che mescola puzzle e piattaforme. Disponibile per PlayStation 4, Xbox One e PC

  Voto 95 great
Voto 0
Summary rating from user's marks. You can set own marks for this article - just click on stars above and press "Accept".
Accept
  Voto 0.0 bad

Forgotton Anne – Recensione

Animazione e videogame si incontrano in Forgotton Anne

Forgotton Anne è il sogno di molte persone che si avvera: non ho problemi a scommettere che sia così. Come fare a sapere se è anche il vostro? È sufficiente che rispondiate a una domanda: vi è mai capitato di guardare un lungometraggio animato, incantati dalla bellezza dei disegni, delle musiche e della trama, e di ritrovarvi a pensare “quanto vorrei un videogame fatto così”?

Se sì, allora avete sfregato la giusta lampada del genio, perché il gioco dei vostri desideri è arrivato ed è bellissimo sotto ogni punto di vista.

Forgotton Anne pc playstation 4 xbox one

Facciamo però un passo indietro e vediamo di capire di cosa stiamo parlando. Tutto parte da un’intrigante idea: cosa succede agli oggetti dimenticati dai loro possessori? La risposta è semplice: diventano Forgotlings e finiscono in un mondo magico in cui prendono vita. Proprio in questo regno ha luogo la nostra avventura.

Noi interpretiamo Anne, un’adolescente che vive in una torre insieme a l’uomo che l’ha cresciuta, Maestro Bonku: noi e l’anziano inventore siamo gli unici umani delle Forgotten Lands. Una mattina ci risvegliamo al suono di varie esplosioni: i ribelli hanno attaccato alcune strutture cittadine e, in qualità di tutore dell’ordine, siamo inviati a indagare. Dalla nostra abbiamo un grande potere: l’Arca, un guanto in grado di controllare l’Anima, un’energia unica di queste terre.

Il magico mondo di Forgotton Anne

La narrazione è il focus principale del gioco: le Forgotten Lands sono un microcosmo stupendamente ideato che si rivela al giocatore non tramite dirette spiegazioni, ma grazie ai dialoghi e alle sue stesse azioni. L’opera propone un gran numero di personaggi cartoon che sono in grado di spiccare in pochi attimi grazie a una caratterizzazione sempre unica: il tutto possibile in virtù dell’alto livello di scrittura e del doppiaggio di qualità che riesce a infondere un quid in più alle scene, che siano esse drammatiche o comiche.

Di sezione in sezione, il gioco evolve la propria trama ampliando la nostra visuale su ciò che realmente sta accadendo in questo regno magico. Così come noi siamo inizialmente all’oscuro della natura delle Forgotten Lands, Anne stessa deve imparare che il mondo è più complicato di quel che sembra. Il suo viaggio diventerà subito il nostro viaggio. Al netto di un plot twist facilmente prevedibile (elemento in verità abbastanza tipico di molti cartoon), la narrazione rimane sempre interessante e coinvolgente anche grazie alla regolare necessità di compiere scelte di natura morale che avranno piccole ripercussioni sulla trama e ci porteranno a quattro finali differenti.

Forgotton Anne potere Arca PC PlayStation 4 Xbox One

Un po’ di platform, un po’ di puzzle

La nostra missione ci porterà a esplorare la città dei Forgotlings, mettendoci alla prova con leggere sezioni da puzzle platform. Dovremo arrampicarci e saltellare in giro, tirare leve, abbassare interruttori e, sfruttando l’Arca, interagire con vari meccanismi alimentati dall’Anima. Non potremo fare ciò che vogliamo come se niente fosse, però. Il nostro guanto è infatti limitato a una sola carica alla volta: sarà necessario spostare l’energia da un marchingegno all’altro, nel giusto ordine, per avere ragione su ciò che ci impedisce di proseguire nel nostro cammino.

Proprio il cammino è la parte più rilevante del gioco, a livello ludico: quello di Anne, e quindi nostro, è un costante viaggio di ricerca e scoperta. L’obbiettivo è vedere cosa c’è in ogni anfratto: avremo il grande desiderio di non correre verso l’uscita dell’area ma di parlare con un nuovo Forgotlings o di cercare un altro collezionabile (spesso interessante e utile a livello narrativo).

Forgotton Anne personaggi PC PlayStation 4 Xbox One

Il perfetto equilibrio tra gioco e animazione

Una delle qualità più importanti di Forgotton Anne è che il risultato totale è superiore alla somma delle singole parti. Il platforming ha finalità quasi unicamente esplorative e manca volutamente di sfida, mentre gli enigmi scivolano via lisci e rapidi nella maggior parte delle occasioni. Questo però non significa che l’opera sia banale o poco interessante. Tutto è perfettamente calibrato per donare un’esperienza cinematografica di alto livello e in grado di mantenere un ritmo regolare e piacevole per tutte le sei ore circa di gioco.

Forgotton Anne

Ore che passeremo costantemente meravigliati per ciò che vedremo su schermo. La grafica disegnata a mano stupisce tanto da ferma quanto in movimento. Le animazioni dei personaggi sono bellissime e vedere Anne saltare, superare ostacoli o anche banalmente correre sarà un piacere dall’inizio alla fine. Le ambientazioni non soffrono mai di un senso di riciclo ma al contrario stupiscono per la varietà e la personalità che trasuda da ogni vicolo e ogni interno. Nemmeno la soundtrack perde il passo: le innumerevoli tracce musicali, realizzate dalla Copenhagen Philharmonic Orchestra, accompagneranno ogni sezione in maniera efficace.

Forgotton Anne è un’opera che decide di non rinunciare a nulla: non vuole essere solo un lungometraggio animato con qualche elemento interattivo. Vuole essere un’avventura completa, realmente ludica. Ci riesce in pieno donandoci una trama ben scritta, una grafica incredibile e originale, insieme a sezioni puzzle platform leggere e per questo fluide. Forgotton Anne è un viaggio che vorrete vivere tutto d’un fiato fino alla fine e che non vi stancherà nemmeno per un secondo.

Forgotton Anne – Recensione ultima modifica: 2018-05-11T13:00:32+00:00 da Nicola Armondi

Post Correlati

Pathfinder: Kingmaker – Recensione

Pathfinder: Kingmaker - Recensione

Pathfinder: Kingmaker è un gioco di ruolo che ci mette alla guida di un gruppo di avventurieri, alla conquista delle selvagge Stolen Lands. Disponibile per PC

Shift Quantum – Recensione

Shift Quantum - Recensione

Shift Quantum è un puzzle game in stile cyber-noir di Fishing Cactus, sequel del primo Shift uscito per browser circa 10 anni fa. Disponibile per PC, PlayStation 4, Xbox One e Nintendo Switch.

Black Bird – Recensione

Black Bird - Recensione

Black Bird è un breve bullet hell di ottima qualità, ottimo per avvicinarsi al genere e un must-buy per gli appassionati. Disponibile per PC, Nintendo Switch, Android e iOS.

Lascia un commento