Rewind: Stardew Valley – Her Story

Rewind: Stardew Valley – Her Story

Her Story: la storia di chi?

Her Story non ti dice nulla. Lo avvii, arrivi a una schermata iniziale, premi un tasto per far partire il gioco e ti ritrovi davanti allo schermo di un vecchio computer. Her Story finge di essere veramente di fronte a te: non è un ammasso di pixel, ma diventa l’intero computer. Her Story fa finta che tu sia la persona che sta usando quel PC.

Il punto è: come possiamo distinguere tra finzione e realtà?

Her Story

Sullo schermo ci sarà una finestra aperta: al primo sguardo non capiremo esattamente di cosa si tratta ma verremo attirati da una parola. “Murder”, omicidio. A fianco, il pulsante “Search” chiederà a gran voce di essere premuto. Lo facciamo e vediamo comparire dei filmati in live-action in cui una donna, Hannah, viene accusata di omicidio: questa però afferma di non aver ucciso Simon. Sta fingendo o è la realtà?

Esplorando il desktop, scoviamo un file di testo e al suo interno c’è un’utile spiegazione. Tali filmati sono una digitalizzazione degli interrogatori di un vecchio caso di polizia e ogni video è stato spezzettato in brevi frammenti e il sistema è in grado di trovare quelli in cui è stata pronunciata la parola da noi scritta nella casella di ricerca. C’è un problema, però: il programma restituisce solo i primi cinque; se ci sono più filmati, dovremo aggiungere una seconda parola, per essere più specifici.

Her Story

Her Story: scoprire la verità

Inizia così una caccia alla parola. Filmato dopo filmato, apprendiamo nuovi dettagli su Hannah, su Simon, sulla loro vita. Saremo spinti a cercare la verità, abbandonando il classico rapporto videogiocatore-videogame che vede quest’ultimo come qualcosa di relegato unicamente al software. Her Story ci spinge a prendere un taccuino e a segnare le scoperte, le parole usate e quelle che vorremo usare. Her Story è veramente davanti a noi e ci rende veramente la persona che sta usando quel PC.

Con Her Story la finzione diventa realtà. A tutto questo, sommiamo la potenza recitativa di Viva Seifert che interpreta Hannah: la scelta di sfruttare delle “semplici” registrazioni live-action elimina ogni sensazione di finzione. Hannah è reale, quello che è successo è reale e noi dobbiamo assolutamente scoprine ogni dettaglio. Her Story abbatte ogni barriera tra videogioco e giocatore; ci farà alzare dalla sedia, camminare in giro per la stanza, sfogliare gli appunti e ritornare a fissare lo schermo, cercando di unire i puntini.

Non è solo la sua storia, ormai è anche la nostra.

Pagine <<

Rewind: Stardew Valley – Her Story ultima modifica: 2018-05-07T08:00:11+02:00 da Nicola Armondi

Post Correlati

Rewind: SuperHot – Hellblade: Senua’s Sacrifice

Rewind: SuperHot - Hellblade: Senua's Sacrifice

Superhot è arte di follia, Hellblade dipinge la follia sotto forma artistica; è la pazzia il filo conduttore di questo Rewind Sperimentalismo e Studio sono due parole che non vengono quasi mai accostate, ma che in realtà sono profondamente legate tra di loro. Per poter uscire dai canoni...

Rewind: Darkest Dungeon – Broforce

Rewind: Darkest Dungeon - Broforce

Questo mese per la rubrica REWINDIE analizzeremo insieme le caratteristiche di due perle del passato: parliamo di Darkest Dungeon e Broforce!

Rewind: Cat Quest – Enter the Gungeon

Rewind: Cat Quest - Enter the Gungeon

Gattini e fucili questo mese in Rewind: Cat Quest - Enter the Gungeon Rewind è la rubrica di rewindie.it nella quale riporteremo alla luce titoli indie del passato, più o meno famosi, che hanno in qualche modo creato un solco al loro passaggio. I giochi non verranno presentati in un particolare...

Lascia un commento