Rewind: Stardew Valley – Her Story

Rewind: Stardew Valley – Her Story

Uno sguardo ai grandi indie degli ultimi anni, questo mese parliamo di Stardew Valley – Her Story

Rewind è la rubrica di rewindie.it nella quale riporteremo alla luce titoli indie del passato, più o meno famosi, che hanno in qualche modo creato un solco al loro passaggio. I giochi non verranno presentati in un particolare ordine, che sia per genere, per piattaforma o per anno di uscita. Dopo il primo numero in cui parlavamo di To the Moon e The Binding of Isaac, ecco un secondo articolo in cui esploreremo Stardew Valley – Her Story.

Quando pensate a Stardew Valley, dovete pensare al sacrificio

Stardew Valley è il sogno di Eric Barone, in arte Concerned Ape, un giovane di Seattle che ha deciso di rischiare tutto e di spendere cinque anni di lavoro per creare il gioco di cui aveva bisogno; il gioco di cui, a suo parere, tutti avevano bisogno. Non senza una certa sconsideratezza, ha voluto creare Stardew Valley in completa solitudine: ha disegnato la grafica, ha composto le musiche, ha scritto i dialoghi, ha ideato e programmato tutta l’opera.

Quando pensate a Stardew Valley, dovete pensare alla passione

Stardew Valley è ciò che un tempo è stato Harvest Moon, ovvero un simulatore di vita di campagna, un rilassante angolo videoludico in mezzo ai pressanti videogame d’azione. Nei panni di un uomo o di una donna stanchi della vita urbana, ci ritiriamo nella rustica casetta ereditata da nostro nonno: in una valle che si adagia tra monti e mare, vivremo una seconda vita.

Zappa, accetta, piccone, falce e innaffiatoio: con semplici strumenti dovremo liberare il terreno occupato dalla natura e reclamare un piccolo angolo coltivabile. Il raccolto ci permetterà di guadagnare qualche soldo e di trasformare la nostra fattoria in un paradiso privato. Alleveremo animali, pescheremo nei ruscelli e nei laghi, esploreremo le miniere in cerca di materie prime, tutto in tempo per la festa di paese e la serata al pub, dove potremo fare due chiacchiere con gli abitanti della vicina cittadina, Pelican Town.

stardew valley

Quando pensate a Stardew Valley, dovete pensare all’onestà

Stardew Valley è frutto di anni e anni di lavoro. Eric Barone ha avuto la giusta idea e l’ha messa in atto nel modo migliore, ma nulla avrebbe avuto realmente effetto se Barone non fosse l’uomo che è. Scoprendo lo sviluppatore attraverso le interviste che ha rilasciato, riusciamo a tratteggiare una persona semplice e umile. Una persona che ha dato tutta se stessa e non si è mai nascosta al proprio pubblico, infatti nel corso degli anni Barone ha rilasciato costanti aggiornamenti sullo stato dei lavori attraverso il proprio blog. Senza mai mentire ai propri fan e senza mai promettere date di uscita dovendo poi rimandare.

Stardew Valley è sacrificio, passione e onestà. È un’opera che tratteggia un mondo bucolico più elaborato e profondo di quello che potremmo aspettarci, con tante meccaniche di gioco, personaggi sfaccettati e ore e ore di contenuti di alta qualità.

Stardew Valley è esattamente il gioco di cui avevamo bisogno e le 3.5 milioni di copie vendute entro la fine del 2017 lo dimostrano ampiamente.

Pagine >>

Rewind: Stardew Valley – Her Story ultima modifica: 2018-05-07T08:00:11+00:00 da Nicola Armondi

Post Correlati

Intervista a Tiny Bull Studios sviluppatori di Blind

Intervista a Tiny Bull Studios sviluppatori di Blind

Tiny Bull Studios un team indie italiano da seguire Abbiamo visitato i Tiny Bull Studios, attivo gruppo di sviluppatori di Torino, al lavoro per ultimare il loro più grande progetto intitolato Blind, un videogioco per VR con un'idea di base molto particolare. Il team è anche l'artefice del...

Il mercato Indie moderno e la nascita dei Tripla I

Il mercato Indie moderno e la nascita dei Tripla I

In un mercato Indie sempre più variegato, nascono i Tripla I Non riusciamo a ricondurre la nascita dell'industria videoludica indipendente ad una data precisa, ma è innegabile quanto questo mercato si sia espanso negli ultimi anni. Indubbiamente, l'importanza sempre più massiva delle...

Nuova sezione Board Game!

Nuova sezione Board Game!

Annunciamo ufficialmente l'apertura della nuova sezione dedicata ai Board Game Oltre a seguire i videogiochi indie, alcuni di noi coltivano una seconda grande passione, ovvero divertirsi con i giochi da tavolo. Quando parliamo di Board Game nel 2018, non dobbiamo avere in mente i classici...

Lascia un commento