Rewind: Little Inferno – The Sea Will Claim Everything

Rewind: Little Inferno – The Sea Will Claim Everything

Le fiamme da un lato, il mare dall’altro: questo mese si parla di Little Inferno – The Sea Will Claim Everything

Rewind è la rubrica di rewindie.it nella quale riporteremo alla luce titoli indie del passato, più o meno famosi, che hanno in qualche modo creato un solco al loro passaggio. I giochi non verranno presentati in un particolare ordine, che sia per genere, per piattaforma o per anno di uscita. Potete riprendere le precedenti puntate qui. Questo mese i due giochi presentati sono legati dal filo rosso della loro estrema stravaganza unita ad una narrativa affascinante e coinvolgente. Si tratta di Little Inferno e The Sea Will Claim Everything, due indie del “lontano” 2012 che hanno ancora oggi qualcosa da raccontare.

Congratulazioni per il vostro acquisto di un Little Inferno Entertainment Fireplace… nuovo fiammante.

Little Inferno è probabilmente uno dei giochi dalle meccaniche più semplici che esista, talmente semplici che spiegandole si corre sempre il rischio di non essere presi sul serio. L’intero gameplay si svolge di fronte al nostro camino nuovo di zecca, e consiste in due soli comandi: cliccare su un punto vuoto per accendere una fiamma, e su un oggetto per interagire o gettarlo nel camino. Più oggetti vengono bruciati e più soldi si ottengono, con cui comprare altri oggetti da bruciare a loro volta.

Per far procedere la storia sono necessari sempre nuovi oggetti, da richiedere attraverso i cataloghi. Questi vengono sbloccati man mano che il giocatore scopre le combo, ovvero alcune combinazioni di oggetti da bruciare contemporaneamente. E se le prime saranno ovvie e quasi banali, avendo nomi palesi e pochi oggetti da poter combinare, le ultime si dimostreranno più complesse e non sarà facile completare l’intera collezione di combo, cosa che comunque il gioco non richiede.

Certo, rimanere ad osservare decine e decine di oggetti che vengono consumati dalle fiamme ha il suo fascino, ma non si tratta chiaramente di tutto ciò che il gioco ha da offrire. La trama viene infatti raccontata attraverso delle lettere che ci vengono consegnate nella posta, insieme agli altri oggetti. Comunicazioni dalla Tomorrow Torporation, la casa produttrice del nostro camino che ci aggiorna sul nostro prodotto, il bollettino meteo che racconta del clima sempre più freddo e inospitale, e le buffe lettere di tale Sugar Plumps, nostra autodichiarata amica.

Insomma, un’esperienza curiosa e a tratti surreale, che terrà il giocatore incollato al proprio camino, mentre le fiamme illuminano lentamente una storia semplice ma affascinante.

Pagine >>

Rewind: Little Inferno – The Sea Will Claim Everything ultima modifica: 2018-12-05T07:00:57+02:00 da Simone Giacomelli

Post Correlati

Rewind: SuperHot – Hellblade: Senua’s Sacrifice

Rewind: SuperHot - Hellblade: Senua's Sacrifice

Superhot è arte di follia, Hellblade dipinge la follia sotto forma artistica; è la pazzia il filo conduttore di questo Rewind Sperimentalismo e Studio sono due parole che non vengono quasi mai accostate, ma che in realtà sono profondamente legate tra di loro. Per poter uscire dai canoni...

Rewind: Darkest Dungeon – Broforce

Rewind: Darkest Dungeon - Broforce

Questo mese per la rubrica REWINDIE analizzeremo insieme le caratteristiche di due perle del passato: parliamo di Darkest Dungeon e Broforce!

Rewind: Cat Quest – Enter the Gungeon

Rewind: Cat Quest - Enter the Gungeon

Gattini e fucili questo mese in Rewind: Cat Quest - Enter the Gungeon Rewind è la rubrica di rewindie.it nella quale riporteremo alla luce titoli indie del passato, più o meno famosi, che hanno in qualche modo creato un solco al loro passaggio. I giochi non verranno presentati in un particolare...

Lascia un commento