Rewind: Darkest Dungeon – Broforce

Rewind: Darkest Dungeon – Broforce

Broforce: proiettili, uccisioni spettacolari e citazioni a non finire.

Devolver Digital e Free Lives Games danno vita a un titolo semplice e in stile retrò, con una grafica pixellosa e tanta, tanta, tanta azione condita da una profusione di proiettili e citazioni come raramente il mezzo video ludico ha regalato: Broforce. La trama di questa piccola perla indie è del tutto superflua e facilmente dimenticabile man mano che si legge. Incaricati di una folle missione stermina nemici di quelle tanto care allo Schwarzenegger degli anni ’90, sarà nostro compito sterminare orde di nemici da prima e di alieni in seguito.

Broforce

Catapultati dal nostro Apache nel centro dell’azione, dovremo distruggere tutto e tutti per arrivare alla fine dello schema: attenzione quando diciamo tutto e tutti non lo diciamo a caso, dato che ogni singolo pixel a schermo è in effetti disintegrabile.

Sei simpatico… credo che ti ammazzerò per ultimo. Commando

Questo offre una varietà di approccio allo schema infinita e ricca di esilaranti colpi di scena, ma a enfatizzare questa comica frenesia distruttiva troviamo una serie di personaggi giocabili devastanti, frutto di una mania citazionistica del panorama cinematografico dei fulgenti anni ’90. Infatti lungo il percorso saremo chiamati a salvare dei malcapitati e ogni tot salvataggi verremo premiati con un player nuovo da aggiungere al nostro roster.

Broforce

Allacciati la cintura, Alice, che da adesso di meraviglie ne vedrai un bel po’. Matrix

Il protagonista di gioco, infatti, viene scelto casualmente dal roaster che man mano va rimpolpandosi di vecchie glorie e protagonisti iconici: passiamo quindi da Terminator a Mac Giver, transitando per Neo e Indiana Jones, strizzando l’occhio all’highlander Connor Macleod e a Braveheart e alla sua faccia multicolore. Ogni personaggio ha le sue armi e le sue caratteristiche specifiche che riescono a rendere l’avventura entusiasmante e davvero molto divertente.

Naturalmente oltretutto questi sono solo alcuni esempi delle decine di cameo di cui il titolo è farcito e se anche i nomi sono leggermente cambiati, probabilmente a causa del copyright, i personaggi sono sempre iconici e facilmente riconoscibili. Ultima nota: giocatelo in multiplayer, le risate sono assicurate.

Broforce


Con questo si conclude la rubrica di febbraio di REWINDIE, speriamo che abbiate avuto la possibilità di gioire con noi di questi splendidi titoli, ma se ancora non l’avete fatto, non esitate: il divertimento è assicurato.

Rewind: Darkest Dungeon – Broforce ultima modifica: 2019-02-04T07:00:38+02:00 da Matteo Cadeddu

Post Correlati

Rewind: SuperHot – Hellblade: Senua’s Sacrifice

Rewind: SuperHot - Hellblade: Senua's Sacrifice

Superhot è arte di follia, Hellblade dipinge la follia sotto forma artistica; è la pazzia il filo conduttore di questo Rewind Sperimentalismo e Studio sono due parole che non vengono quasi mai accostate, ma che in realtà sono profondamente legate tra di loro. Per poter uscire dai canoni...

Rewind: Cat Quest – Enter the Gungeon

Rewind: Cat Quest - Enter the Gungeon

Gattini e fucili questo mese in Rewind: Cat Quest - Enter the Gungeon Rewind è la rubrica di rewindie.it nella quale riporteremo alla luce titoli indie del passato, più o meno famosi, che hanno in qualche modo creato un solco al loro passaggio. I giochi non verranno presentati in un particolare...

Migliori giochi indie in uscita a gennaio 2019

Migliori giochi indie in uscita a gennaio 2019

Lista dei migliori giochi indie in uscita a gennaio 2019 Un saluto a tutti gli amanti dei giochi indie! Se come noi state facendo molta fatica a restare aggiornati sulle prossime uscite, noi di rewindie.it abbiamo istituito un appuntamento mensile che può aiutarvi. In questi articoli cerchiamo...

Lascia un commento