L’ascesa dei Nindies

L’ascesa dei Nindies

Il grande impegno di Nintendo con i suoi Nindies, incentiva i videogiochi indipendenti

Ancor prima del lancio ufficiale di Nintendo Switch, avvenuto a Marzo di quest’anno, era già chiaro quanto Nintendo stesse puntando sulla crescente popolarità del mercato dei videogiochi indie, ribattezzati Nindies. Infatti, già a Febbraio erano confermati oltre 60 titoli (e che titoli) con la promessa di un’ulteriore aumento dell’offerta. La promessa è stata mantenuta e ne abbiamo conferma attraverso l’ultimo video Nindie Showcase che ha mostrato muscoli ancora più grossi, per concludere alla grande l’anno di debutto della console. Nintendo spinge molto in questa direzione e gli sviluppatori indipendenti sono felici di portare i loro successi su Switch, anche grazie ai risultati delle vendite. Appunto pochi giorni fa Nintendo ha annunciato una modifica alle previsioni di vendita di Switch, che nel suo primo anno di vita potrebbe superare il numero di vendite totalizzato dal Wii U durante il suo intero ciclo vitale. Se la previsione si rivelerà esatta, significa che verrà raggiunta la quota di 14 milioni di unità distribuite.

nindies

Dalla parte degli sviluppatori

Non sono soltanto le vendite positive di Switch ad attirare gli sviluppatori. Lo store della piattaforma Nintendo è ancora agli inizi e contiene quindi un numero di giochi acquistabili ridotto, in sostanza uno spazio vitale più tranquillo per proporre i propri videogiochi, senza sgomitare più di tanto come invece oggi avviene sui più famosi negozi digitali online. Queste attrattive fanno gola sia a sviluppatori piccoli sia a studios maggiormente affermati e di grandi dimensioni. Il porting dei giochi su una nuova piattaforma è sempre fonte di duro lavoro; richiede investimento di tempo e non sempre è una sfida facile. Questo argomento è stato motivo di cattiva reputazione per la Wii U, che ha costruito attorno a sé l’impressione di essere un obiettivo difficile per i porting. I commenti per Nintendo Switch cambiano completamente direzione, descrivendo la piattaforma come un terreno fertile per i giochi indie su console. Molti sviluppatori, dopo aver svolto il passaggio a Switch, hanno affermato che l’intero processo è filato liscio come l’olio e in maniera soddisfacente, dichiarando di aver visto molti miglioramenti da parte di Nintendo. Nintendo Switch è vantaggiosa per le operazioni di porting anche grazie alla sua potenza, che permette lo scorrere dei giochi più fluido e senza intoppi. Particolarmente apprezzata è la realizzazione dell’HD Rumble, che si è rivelata molto utile per diversificare l’approccio alla gestione dei controlli almeno tanto quanto gli originali Joy-Con in dotazione con la piattaforma.

nindies

Supporto e investimenti positivi

Oltre alle caratteristiche tecniche, un ruolo altrettanto importante è giocato dal supporto attivo e passivo verso i devs. Ancora una volta viene facile fare paragoni con Wii U, siccome è stato più volte confermato l’enorme miglioramento nella documentazione dell’ambiente di sviluppo. E’ ancora più interessante sentire l’opinione degli studios indipendenti riguardo all’entusiastico supporto del personale Nintendo, che svolge attentamente il proprio lavoro per aiutare sia gli sviluppatori sia i piccoli publisher. Questo supporto è continuamente confermato dalla regolare apparizione del Nindies Showcase, appuntamento che rivela spesso interessanti e inaspettate sorprese attraverso annunci di grande spessore. Assistiamo quindi ad una potenza di publishing verso gli indie che pochi giochi possono vantare. Il ritorno di immagine è immenso se calcoliamo il numero sempre maggiore di persone che punta i propri occhi verso titoli rimasti spesso nell’ombra.

Per meglio comprendere l’entità dell’investimento di Nintendo verso i suoi Nindies, vi proponiamo un piccolo estratto dei giochi indie già confermati per Switch.

e moltissimi altri…

nindies

Uno sguardo all’orizzonte

E’ difficile prevedere cosa possa accadere nel futuro di questa piattaforma, ma possiamo provare a delineare due differenti scenari. Nel primo caso Nintendo Switch diventerà la console degli indie, una piattaforma “alternativa” e parallela capace di elevare il fenomeno dei giochi indipendenti, tipicamente associato al PC, portandolo nelle case di milioni di persone. Il secondo caso vede invece trasformarsi lo store Nintendo in uno spazio affollato e confusionario, rendendolo sempre meno attraente per gli sviluppatori. Siamo lontani dal poter definire quale strada avrà la meglio, ma sta di fatto che sono sempre di più i Nindies a prendere posto sugli scaffali nello store di Nintendo Switch.

L’ascesa dei Nindies ultima modifica: 2017-11-09T07:44:37+00:00 da Matteo Gallo

Post Correlati

rewindie.it online!

rewindie.it online!

Al via il nuovo progetto, rewindie.it online! rewindie.it è ufficialmente online! Questo spazio tratterà notizie, anteprime, recensioni ed eventi focalizzandosi soltanto sul mondo dei giochi indie. Il settore dei videogiochi è letteralmente invaso ogni giorno con nuovi titoli ed è...

Lascia un commento