Tracks – Anteprima

Tracks – Anteprima

Giocare coi trenini di Tracks sotto l’albero di natale

Chi di voi non ha mai giocato con i trenini di legno e con le costruzioni da casa delle bambole? Nessuno…? Nemmeno noi, non vi preoccupate, nonostante la nostra veneranda età questo tipo di giochi è forse parte dell’infanzia di una generazione ancora precedente a quella del sottoscritto che da bambino per natale ricevette il glorioso Sega Master System. Ecco quindi perché non possiamo parlare di nostalgia se guardiamo a Tracks in quanto pensiamo che siano ben pochi i giocatori che, di fronte ai trenini di legno, ripensano con una lacrima a quando dormivano con il ditone in bocca.

tracks

Seduti a terra con le gambe incrociate

Tracks è un simulatore in cui possiamo costruire e guidare la nostra rete ferroviaria di trenini in legno e, nonostante la premessa, il gioco rimane comunque interessante se siete in cerca di un simulatore lento e rilassante. Allo stato attuale dello sviluppo il gioco è ancora spoglio di contenuti e possiamo elencare due “mappe”: il soggiorno e il bagno di una casa. In questi ambienti il gioco può svolgersi come un semplice sandbox dove dar sfogo alla fantasia per creare percorsi su binari in mezzo alla casa. E’ sempre possibile passare dalla modalità di costruzione alla modalità di guida del treno che, con semplici comandi, seguirà i nostri ordini di cambio direzione, accelerazione o frenata. Il tracciato può essere abbellito con un nutrito inventario di oggetti scenici come case, negozi, vegetazione e attrazioni di vario genere, le quali svolgono semplicemente un ruolo estetico nel diorama che stiamo costruendo. Ci sono infine alcuni elementi che possono influenzare il movimento del treno come per esempio dei booster usati per accelerare il passo del nostro cavallo di legno.

Presto che è tardi!

Oltre alla modalità di gioco libero, Tracks prevede l’uso di stazioni e passeggeri di vario tipo che devono essere portati da un punto A ad un punto B per completare l’obiettivo di una missione. Talvolta questo compito deve essere svolto entro un tempo limite che mette a prova l’efficienza del vostro progetto di trasporto. L’aspetto grafico è grazioso, così come la colonna sonora composta da note calme e cadenzate. Recentemente è stato rilasciato un upgrade ai contenuti che ha aggiunto oggetti in tema natalizio e festivo con effetti luce che risaltano specialmente se utilizzati in notturna.

Al momento questo è quanto; Tracks con la “nostalgia” e relax non riesce a superare lo scoglio delle prime ore di gioco. Sicuramente è presto per giudicare, in quanto il titolo ha molto da poter esprimere, specialmente se verranno aggiunte modalità che possono sfidare il giocatore in qualcosa. L’ambientazione e la resa estetica sicuramente colpiranno gli appassionati di giochi di costruzione o di treni e quindi resteremo a vedere se lo sviluppo punterà tutto su un’aspetto simulativo e rilassante oppure piegherà verso modalità più coinvolgenti e impegnative.

Tracks – Anteprima ultima modifica: 2018-01-02T08:00:19+00:00 da Matteo Gallo

Post Correlati

Majestic: The Card Game – Anteprima

Majestic: The Card Game - Anteprima

Triple Triad rinasce in Majestic: The Card Game Vi ricordate Triple Triad? Il minigioco (per così dire) di carte di Final Fantasy VIII? Be’, se sì, avete già un’idea di cosa aspettarvi da Majestic: The Card Game, la nuova opera del team italiano MoonWolf Entertainment. Se no, non preoccupatevi...

Prismata – Anteprima

Prismata - Anteprima

Una prima occhiata a Prismata, lo strategico ibrido di Lunarch Studios: RTS o Card Game? Il mondo dei giochi strategici è quanto mai vario e offre molti sottogeneri: ci sono giochi a turni e in tempo reale, wargames puri e gestionali, Grand Strategy e tattici, Tower Defense, insomma chi più ne...

Black Paradox – Anteprima

Black Paradox - Anteprima

Black Paradox e il futuro del passato La demo di Black Paradox ci accoglie con suoni e colori in stile anni ottanta, cavalcando il trend degli ultimi anni nato più o meno con l'uscita di Stranger Things. Da fan di questo periodo non ci possiamo lamentare, ma è incredibile vedere quante case di...

Lascia un commento