Return of the Obra Dinn – Anteprima

Return of the Obra Dinn – Anteprima

Provata la demo di Return of the Obra Dinn il nuovo gioco del creatore di Papers, Please

C’è qualcosa di strano che passa per la mente di Lucas Pope, il creatore di uno degli indie di maggior successo della storia ovvero Papers, Please. E’ difficile da descrivere, forse è proprio la sensazione di stranezza nel venire a conoscenza dell’esistenza di un gioco sul controllo documenti e che adesso, in Return of the Obra Dinn, questa stranezza prende una forma diversa a metà tra lo stile grafico originale e il mix di osservazione e deduzione.

Return of Obra Dinn

Una storia che val la pena di essere raccontata

Il mistero racchiuso nella trama del gioco è tanto semplice quanto affascinante. Nell’anno 1802 la nave mercantile Obra Dinn salpò dal porto di Londra verso le Indie e dopo sei mesi senza notizie, visto il mancato arrivo al primo punto d’incontro a Capo di Buona Speranza, venne dichiarata dispersa in mare. Nel 1807 la nave ritornò in porto con le vele danneggiate e senza alcun membro dell’equipaggio a bordo. Tocca a noi scoprire cosa è successo in questo misterioso viaggio, vestendo i panni di un investigatore che lavora per conto della Compagnia delle Indie.

Ci aiuta in quest’impresa il Memento Mortem, un orologio in grado di mostrare suoni ed immagini appartenenti agli ultimi istanti di vita dei cadaveri che man mano ritroviamo a bordo del mercantile. Durante queste visioni abbiamo poco tempo per guardarci intorno, studiare la scena e carpire ogni particolare utile alla nostra indagine. Infatti l’obiettivo del gioco è racchiuso nello scoprire che cosa il destino ha riservato ad ogni passeggerp dell’Obra Dinn.

Return of Obra Dinn

Guardare la morte in faccia

Lo stile grafico a due colori è sorprendentemente coinvolgente ed è capace di catturarci fin da subito, grazie all’originale uso del puntinato. Pochi elementi e ci si sente subito parte dell’avventurosa narrazione mentre con stupore scorriamo gli oltre sessanta nomi del diario di bordo, visto che dobbiamo identificare le precise circostanze legate alla morte o alla scomparsa di ogni passeggero. Prima della visione scatenata dal Memento Mortem, lo schermo diventa completamente nero e si odono suoni e dialoghi fra gli attori in scena. Questi intermezzi sono ricchi di dettagli e dobbiamo acuire i sensi per non perdere preziose informazioni utili alle deduzioni finali.

Return of Obra Dinn

Infine ci troviamo nel mezzo di un cruento fermo immagine che rivela gli ultimi istanti di vita del soggetto esaminato. E’ proprio questo approccio misto fra osservatore ed investigatore che ci è subito piaciuto. Infatti dalla demo gratuita è evidente l’intenzione di spingere il giocatore a sfruttare la propria abilità deduttiva per rimettere insieme i pezzi di un grande puzzle.

Così come per gli uomini a bordo della nave, non è ancora possibile definire il fato di The Return of Obra Dinn ed è quindi presto definirlo un successo annunciato. Nonostante il pregevole lavoro svolto fino ad ora, la valutazione positiva di questo titolo passa attraverso la trama e l’intelligenza con cui verranno intrecciati i vari indizi. Speriamo vivamente che il gioco non cada nella banalità, visto che l’ambientazione ci ha già convinto e non vediamo l’ora di essere messi alla prova.

Return of the Obra Dinn – Anteprima ultima modifica: 2018-02-14T08:00:33+02:00 da Matteo Gallo

Post Correlati

Amber County – Anteprima

Amber County - Anteprima

Un punto di vista diverso per Amber Coutry Steven O'Hara, detective di New York in vacanza ad Amber County, non si aspettava molto da questa breve fuga dal fragore metropolitano. Riposarsi un po'? Si. Godersi un sonno privo di incubi? Assolutamente. Indagare su un apparente suicidio?...

Hades – Anteprima

Hades - Anteprima

Hades è un action roguelike aggressivo e spietato per PC che offre al giocatore svariate ore di divertimento.

Beat Saber – Anteprima

Beat Saber - Anteprima

Beat Saber, un titolo VR che potrebbe farvi amare la realtà virtuale In un mondo ormai quasi saturo di esperienza tradizionali, l'arrivo della realtà virtuale ha segnato in un primo momento un picco non indifferente di interesse, che è andato poi a scemare per via di giochi non sempre...

Lascia un commento