All Walls Must Fall – Anteprima

All Walls Must Fall – Anteprima

All Walls Must Fall Guerra Fredda in una Berlino del 2089

Ci sono eventi che hanno indelebilmente lasciato un segno nella storia ed è naturale chiedersi: “E se fosse andata diversamente?”. Mi viene alla mente il romanzo ucronico “La Svastica sul Sole” di Philip K. Dick dove l’autore immagina una Germania nazista al fianco dell’Impero Giapponese vittoriosi nel secondo conflitto mondiale o ancora, sempre in ambito letterario, Stephen King in “22/11/63” ci descrive un’America dove venne scongiurato l’assassinio del presidente JFK. Lo stesso quesito se lo sono evidentemente posti anche gli sviluppatori della inbetweengames che col loro All Walls Must Fall ci conducono in una Berlino del 2089. Il muro divide la città, le tensioni della Guerra Fredda non si sono placate e il conflitto nucleare sembra inevitabile.

Un uomo giusto al momento giusto

Nei panni di agenti speciali dell’unità STASIS, verremo riportati indietro nel tempo col compito di scongiurare, in una sola notte, gli avvenimenti che porteranno all’esplosione di una bomba atomica su Berlino. I nostri protagonisti potranno infatti manipolare il tempo, riavvolgendolo per rimediare ad un passo falso oppure per evitare di essere notati mentre si tenta di hackerare un sistema di sicurezza. Tale abilità verrà potenziata durante l’avanzare del gioco permettendo approcci diversi nell’affrontare la medesima situazione, lasciando al giocatore la sensazione di non essere su binari prestabiliti dagli sviluppatori. Il tempo come risorsa quindi e come tale verrà consumata (usando le abilità) o acquistata scoprendo ad esempio nuove aree oppure superando con successo una guardia senza ricorrere alla violenza.

All Walls Must Fall

In bilico tra X-COM e Braid

Se alla base del gameplay vi è la manipolazione del tempo, All Walls Must Fall viene impreziosito da un sistema strategico con visuale isometrica, nel quale è sì possibile riscontrare diverse idee di altri titoli ma il tutto è ben amalgamato all’interno di un concept art originale ed ispirato. Avremo la possibilità di dialogare con npc tentando di influenzare il nostro interlocutore col fine di strappargli informazioni utili o permettendoci di entrare in aree off-limits senza l’impiego della forza bruta mentre, se lo scontro risultasse inevitabile, il sistema tattico con coperture tipiche della serie X-COM ci permetterà di fare piazza pulita di chi si interpone tra noi e il nostro obiettivo di missione.

All Walls Must Fall

All Walls Must Fall abbraccia diversi generi incanalandoli all’interno di una trama dura ed originale dove dialoghi maturi e ambientazione cyberpunk lo rendono un titolo pregno di significati ma mai pesante o frustrante durante il suo gioco. Un titolo strategico che potrà sicuramente accontentare gli amanti del genere e regalare un certo grado di sfida nella sua modalità permadeath, dove ogni scelta dovrà essere ponderata pena la possibilità di fallire l’intera campagna giungendo così ad una sorta di game over che ci costringerà a ricominciare l’intera esperienza dal principio. Una modalità dura, come dura è Berlino nel 2089. 

All Walls Must Fall – Anteprima ultima modifica: 2017-11-22T08:00:50+00:00 da Stefano Rabaglino

Post Correlati

Dead Cells – Anteprima

Dead Cells - Anteprima

Dead Cells: chi muore si rivede È passato poco più di un anno da quando Motion Twin ha rilasciato Dead Cells in Early Access su Steam: fra circa due mesi potremo testare la versione definitiva del gioco, ma nel frattempo ci siamo imbarcati nella sanguinosa avventura di questo piccolo grande...

HyperParasite – Anteprima

HyperParasite - Anteprima

HyperParasite regole del gioco: uccidi, impossessa, ripeti HyperParasite attirò la nostra attenzione al primo sguardo durante la Milan Games Week 2017 grazie al suo prorompente stile anni ottanta. L'aspetto grafico quasi disturbato (come se giocassimo su un vecchio monitor a tubo catodico) e il...

The Universim – Anteprima

The Universim - Anteprima

The Universim e il pianeta dei tuoi sogni Era l’ormai lontano 2015 quando per la prima volta abbiamo posato gli occhi su The Universim, sviluppato da Crytivo anche publisher per Goblins of Elderstone. L’aspetto grafico e l’idea alla base di questo titolo ci catturò subito, costringendoci a...

Lascia un commento